Questa è la categoria: Ambiente
Questi sono gli articoli contenuti.


Ambiente: Nucleare, Mattioli: «Nessuno è ancora riuscito a dominare la radioattività»

Inviato da violi di 18 Mar 2009
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Energia

Gianni Mattioli, docente di Fisica all’Università La Sapienza di Roma, parla di uno degli effetti "collaterali" dell'energia atomica: la radioattività.
Nota: Dal sito www.greenreport.it - 17/03/2009

Ambiente: Pronti per il bidone nucleare?

Inviato da violi di 14 Mar 2009
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Energia

Una raccolta di materiali sull'energia nucleare. Preparati dal Gruppo Impronta Ecologia di Rete Lilliput con Beati i costruttori di pace, comitato antinucleare, unaltralombardia e loc.

Ambiente: 2009 ha senso un ritorno al nucleare?

Inviato da segreteria di 11 Mar 2009
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Energia

Il Gruppo Impronta Ecologica di Rete Lilliput ha organizzato insieme a BEATI I COSTRUTTORI DI PACE, COMITATO ANTINUCLEARE, UNALTRALOMBARDIA e LOC, un incontro sul ritorno al nucleare in Italia e sul perché è necessario opporsi. Il 14 Marzo a "Fa' la cosa giusta" a Milano.
Nota: All'indirizzo www.retelilliput.org/nucleare altri approfondimenti!

Ambiente: Seconda edizione di "Detersivi bioallegri"

Inviato da segreteria di 03 Feb 2009
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Ecoefficienza

Il Gruppo Mondo Nuovo presenta la seconda edizione aggiornata di "Detersivi Bioallegri".
E' veramente privilegio di un'élite usare detersivi biologici?
Oppure si può ripensare un diverso modo di detergere,con un occhio all'economia e uno all'ambiente?
Con la guida elaborata da Mondo Nuovo possiamo imparare a sostituire i detersivi industriali in modo efficace, economico e soprattutto rispettoso dell'ecosistema umano e globale.
(I diritti d'autore saranno devoluti al Centro pediatrico di Goderich gestito da Emergency).
Nota:

Per maggiori informazioni consultare il sito
Biodetersivi


Ambiente: Rifiuti: ci stanno imbrogliando alla grande

Inviato da segreteria di 14 Ott 2008
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Inquinamento e rifiuti

Un articolo di Pio Russo Krauss referente tematico per l'area rifiuti
Nota: per approfondimenti vedi anche:
Associazione Marco Mascagna onlus

www.giardinodimarco.it

Ambiente: EARTH OVERSHOOT DAY 2008

Inviato da segreteria di 22 Set 2008
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Impronta ecologica e sociale

Il 23 settembre è l’Earth Overshoot day: il giorno in cui il nostro consumo di risorse naturali sorpassa la produzione naturale annua della Terra

Ambiente: Isola della Femmine: no della Rete Lilliput all'inceneritore mascherato

Inviato da segreteria di 11 Ago 2008
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Inquinamento e rifiuti

L’Italia ha un nuovo co-inceneritore: è il cementificio Italcementi di Isola delle Femmine, in provincia di Palermo. In merito all’autorizzazione all’impiego del petcoke nella cemeteria ITALCEMENTI di Isola delle Femmine, Rete Lilliput ravvisa con disappunto una grave contraddizione tra le intenzioni politiche dichiarate in campagna elettorale e gli atti compiuti dal governo regionale.

Ambiente: Nuovo cemento sulla Lombardia: presidio del 13 maggio 2008 in Regione

Inviato da violi di 14 Mag 2008
Argomento: Ambiente e sostenibilita'

Nuovo cemento sulla Lombardia: martedì 13 maggio presidio in Regione per rappresentare più di 1200 cittadini che chiedono il ritiro della proposta di legge n.226 della Giunta regionale in discussione in consiglio regionale

Ambiente: Petizione contro la legge regionale lombarda sulle grandi infrastrutture.

Inviato da violi di 22 Apr 2008
Argomento: Ambiente e sostenibilita'

Un popolo che distrugge il proprio territorio è un popolo senza futuro: no alla legge regionale lombarda sulle grandi infrastrutture. Link per andare andare alla petizione

Ambiente: Lilliput Napoli. Perché il problema rifiuti in Campania e cosa si dovrebbe fare per risolverlo

Inviato da segreteria di 09 Feb 2008
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Inquinamento e rifiuti

11 Gennaio 2008
C'è bisogno dell´aiuto di tutti per fare in modo che il problema rifiuti sia risolto in modo positivo (cioè ecologicamente sostenibile). Non sempre dai mass media si riesce a capire bene quali siano le cause di questa situazione e cosa si dovrebbe fare per uscirne; tende a passare l'idea, soprattutto, che l'unica causa possa essere la mancata realizzazione degli inceneritori dovuta agli ambientalisti che non vogliono ricavare energia dai rifiuti. E´ necessario allora una capillare opera di informazione: conoscere i fatti e spiegarli ai cittadini e a chi prende le decisioni.
Nota: Il Nodo di Napoli della Rete di Lilliput fa parte del Comitato Allarme Rifiuti Tossici

Ambiente: Fermiamo Mr. Burns. Come evitare la Trappola del Nucleare.

Inviato da segreteria di 31 Gen 2008
Argomento: In Movimento / Pubblicazioni

autori: Roberto Bosio - Alberto Zoratti

1987: con un referendum abrogativo gli italiani dicono NO al nucleare.
2007: nonostante la decisione del popolo sovrano, questo libro dimostra come a distanza di vent’anni l’ombra del nucleare sia ancora presente nella vita politica e sociale del nostro paese.

Ambiente: Lilliput Napoli. Che cosa si dovrebbe fare per risolvere il problema dei rifiuti.

Inviato da segreteria di 14 Gen 2008
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Inquinamento e rifiuti

Nodo Lilliput di Napoli

PERCHE' ESISTE UN PROBLEMA RIFIUTI IN CAMPANIA?



CHE COSA SI DOVREBBE FARE PER RISOLVERE IL PROBLEMA RIFIUTI?
Nota: dal Nodo di Napoli della Rete di Lilliput

Il Nodo di Napoli della Rete Lilliput fa parte del Comitato Allarme Rifiuti Tossici

Ambiente: Lilliput Napoli. Perché esiste il problema rifiuti in Campania?

Inviato da segreteria di 14 Gen 2008
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Inquinamento e rifiuti

11 Gennaio 2008
Nodo Lilliput di Napoli

PERCHE' ESISTE UN PROBLEMA RIFIUTI IN CAMPANIA?
Nota: dal Nodo di Napoli della Rete di Lilliput

Il Nodo di Napoli della Rete Lilliput fa parte del Comitato Allarme Rifiuti Tossici

Ambiente: Povero Chidro! Della serie: A Volte Ritornano…

Inviato da segreteria di 06 Gen 2008
Argomento: Campagna per il contratto mondia

EMERGENZA CHIDRO: in Puglia si spendono fiumi di denaro per dissalare l'acqua... per poi lasciarne disperdere la metà dalle condutture colabrodo dell'Acquedotto Pugliese!
Una vicenda emblematica della cattiva gestione che si fa della risorsa acqua e del denaro pubblico.

Ambiente: La Commissione Europea dà il via libera al rischioso progetto di Belene

Inviato da segreteria di 15 Dic 2007
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Energia

Lunedì 10 Dicembre 2007
La Commissione Europea ha dato il suo primo via libera al progetto della centrale nucleare di Belene, in Bulgaria. In base al trattato istitutivo dell’Euratom, la Commissione ha l’obbligo di rilasciare un parere vincolante su qualsiasi progetto che interessi il territorio dell’Unione europea. Le ONG bulgare ed internazionali, tra le quali CRBM, Fair, Un Ponte Per, Equoconsumo, che da mesi fanno campagna su Belene, hanno pesantemente criticato il provvedimento della Commissione, che non avrebbe così tenuto in debito conto gli impatti socio-ambientali legati alla costruzione della centrale, che tra l’altro dovrebbe sorgere in una zona altamente sismica.
Nota: www.crbm.org
www.staccalaspina.org
La campagna Stacca la Spina è promossa dalla Campagna per la Riforma della Banca Mondiale, aderiscono Fair, Un ponte per..., Equoconsumo

Ambiente: ENEL esporta il nucleare e rifiuta il dialogo

Inviato da segreteria di 15 Dic 2007
Argomento: In Movimento / Manifestazioni

Domenica 18 Novembre 2007
Il sit in della Campagna Stacca la Spina, a cui hanno partecipato una decina di esponenti della società civile bulgara, tenutosi aualche giorno fa davanti alla sede dell’ENEL, si è concluso con il netto rifiuto della società elettrica italiana ad aver un benché minimo dialogo con i manifestanti. Gli attivisti, dopo aver consegnato una lettera nella quale esponevano le loro perplessità in merito al coinvolgimento dell’Enel per la centrale nucleare di Belene, in una zona altamente sismica della Bulgaria, hanno atteso a lungo di poter parlare di persona con i responsabili della comunicazione della stessa Enel. “Non abbiamo nessuna intenzione di dialogare con nessuno di voi”, è stata la risposta che si sono sentiti dire i promotori del sit in.
Nota: dal blog Appunti Finanziari – http://appuntifinanziari.splinder.com/
www.staccalaspina.org
Stacca la Spina è promossa da CRBM (Campagna per la Riforma della Banca Mondiale, www.crbm.org).
Aderiscono
Fair
Un ponte per...
Equoconsumo

Ambiente: Nucleare, "Stacca la Spina" in piazza a Roma

Inviato da segreteria di 15 Dic 2007
Argomento: In Movimento / Manifestazioni

Giovedi 8 Novembre 2007. Nel ventennale della vittoria del referendum contro il nucleare civile la campagna ‘Stacca la Spina’ ha tenuto oggi un sit in davanti al Parlamento italiano a cui hanno partecipato un centinaio di attivisti, tra cui una decina di esponenti delle Ong bulgare che compongono la ‘BeleNè Coalition’.
Nota: www.staccalaspina.org
La campagna Stacca la Spina è promossa da CRBM (Campagna per la Riforma della Banca Mondiale, www.crbm.org).
Aderiscono
Fair
Un ponte per...
Equoconsumo

Ambiente: ENEL. Parte la campagna Staccalaspina!

Inviato da segreteria di 15 Dic 2007
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Energia

Venerdì 14 Settembre 2007.
Il 1° luglio 2007 il mercato italiano dell’energia elettrica è stato liberalizzato. E’ caduto il monopolio dell’ENEL, dunque i cittadini sono liberi di scegliere da chi acquistare l’elettricità che alimenta lampadine ed elettrodomestici.Il 1° luglio 2007 il mercato italiano dell’energia elettrica è stato liberalizzato. E’ caduto il monopolio dell’ENEL. La lotta all’ultimo cliente è quindi iniziata e si gioca tutta all’insegna del colore verde. “La vera rivoluzione è non cambiare il mondo” è lo slogan della campagna mediatica dell'ENEL, condita con bambini e cavalli che corrono nei prati e da una serie di dati sugli investimenti societari nel campo dell’energia pulita. Oggi l’ENEL sta investendo 1,8 miliardi di Euro nella costruzione di reattori nucleari in Slovacchia e sta per investire altri 7 miliardi nel nucleare in Bulgaria. Praticamente il doppio di quanto ha affermato di voler investire sulle energie rinnovabili.
Nota: www.staccalaspina.org
La campagna Stacca la Spina è promossa da CRBM (Campagna per la Riforma della Banca Mondiale, www.crbm.org). Per aderire, basta mandare una email a info@staccalaspina.org, con il proprio nome e cognome e località di residenza, o con il nome dell'associazione e un referente, in caso di un'associazione/ente.
Tra le prime adesioni
Fair
Un ponte per...
Equoconsumo


Ambiente: Nigeria, esercito uccide 12 militanti e libera impianto Agip

Inviato da segreteria di 15 Dic 2007
Argomento: Commercio Finanza / Multinazionali

21 Giugno 2007 - L'esercito nigeriano ha ucciso oggi 12 militanti che da domenica occupavano un impianto petrolifero Agip sul delta del Niger, nel corso delle operazioni di sgombero della struttura.

Ambiente: BNP Paribas non finanzi l'impianto nucleare di Belene!

Inviato da segreteria di 12 Dic 2007
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Energia

Il gruppo bancario BNP - Paribas (che controlla in Italia la BNL, Banca Nazionale del Lavoro) avrebbe deciso di finanziare con 250 milioni di euro il reattore nucleare di Belene, in Bulgaria.
Nei mesi scorsi, anche a seguito delle proteste, diverse banche, tra le
quali la Deutsche Bank e il gruppo Unicredit e la sua controllata HVB, hanno
comunicato di essersi ritirate dalla gara per finanziare l'impianto di
Belene, dopo essersi dette potenzialmente interessate in un primo momento.
Nota: Mercoledì 30 Maggio 2007
Campagna per la Riforma della Banca Mondiale
www.banktrack.org
www.crbm.org

Ambiente: Fondi pubblici europei per il nucleare? No grazie

Inviato da segreteria di 12 Dic 2007
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Energia

Il governo bulgaro sta cercando i finanziamenti per la costruzione di un impianto nucleare a Belene, nel Nord del Paese, e ha in particolare intenzione di contattare EURATOM per un finanziamento. Diverse banche private hanno rinunciato a finanziare il progetto dopo le fortissime critiche di organizzazioni in tutta Europa, legate in primo luogo agli enormi problemi di sicurezza del progetto - tra gli altri, l'impianto dovrebbe essere costruito in una zona ad alta sismicita'.

Una ONG tedesca, Urgewald, sta ora coordinando la raccolta firme di
organizzazioni europee per inviare una lettera alla Commissione UE chiedendo
di non finanziare questo impianto, e soprattutto non con i soldi dei
cittadini europei. La recente campagna sulle banche potenzialmente interessate e
che hanno rinunciato mostra che e' possibile ottenere risultati concreti e
fermare questo pericoloso progetto.
Nota: Martedì 6 Marzo 2007
www.staccalaspina.org

Ambiente: Napoli - Manifestazione nazionale: Difendiamo i nostri territori, per la salute, contro le nocività, verso rifiuti zero

Inviato da Andreagan di 14 Mag 2007
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Inquinamento e rifiuti

Si tiene a Napoli sabato 19 maggio la manifestazione nazionale promossa dalla 'Rete rifiuti zero' e dai comitati territoriali in difesa dell’ambiente e della salute, contro la logica dell’incenerimento e contro le grandi opere. L'appello è rivolto agli intellettuali non corrotti, al mondo della cultura e del lavoro agli artisti, a tutti coloro a cui sta a cuore la difesa della democrazia a prendere chiaramente posizione e ad essere presente alla manifestazione del 19 Maggio che partirà da P.zza Garibaldi alle ore 15.

Ambiente: Sab 25 - Giornata del non-acquisto

Inviato da Andreagan di 21 Nov 2006
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Sviluppo Sostenibile

Proviamo per un giorno a sottrarci alla logica del tutto-si-compra e viviamo la Giornata del Non Acquisto, 24 ore da dedicare a tutto ciò che non è semplicemente monetizzabile. Prendiamoci 24 ore di respiro, occupandoci di quello che più ci interessa, trovando il tempo per noi, per gli altri e per l’ambiente.

Ambiente: Overshoot Day - Quando un pianeta non é più sufficiente

Inviato da Andreagan di 19 Ott 2006
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Impronta ecologica e sociale

Dal 1 gennaio 2006 al 9 Ottobre 2006 l'umanità ha consumato le risorse rinnovabili del nostro pianeta. Dal 9 ottobre al 31 dicembre 2006 l'umanità consumerà il capitale naturale. Questo é in estrema sintesi il messaggio di Mathis Wackernagel direttore del Global Footprint Network. La cosa più preoccupante é che questo giorno - denominato overshoot day - era calcolato per dicembre negli anni '80, in novembre negli anni 90 ed ora cade in ottobre...


Ambiente: In corteo contro le Grandi opere

Inviato da Andreagan di 26 Set 2006
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Mobilita'

Un cartello nazionale di movimenti e amministrazioni - con l'adesione di varie organizzazioni - promuove per il 14 ottobre a Roma una manifestazione nazionale contro la legge obiettivo e le grandi opere dannose, per un nuovo piano dei trasporti e della mobilità e per le infrastrutture che servono al paese e al territorio.

Ambiente: 1 luglio, Firenze: Rete nazionale rifiuti zero

Inviato da Andreagan di 29 Giu 2006
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Inquinamento e rifiuti

SABATO 1 luglio 2006 si svolgerà a FIRENZE presso il DOPOLAVORO FERROVIARIO di via Alamanni 4 L'ASSEMBLEA NAZIONALE DELLA RETE NAZIONALE "RIFIUTI ZERO". Essa si pone il compito di raccordare le centinaia di vertenze locali che in questo momento si stanno battendo contro l'incenerimento dei rifiuti (anche nei cementifici) in tutto il nostro paese. Al contempo essa ha il compito di rilanciare MODALITA' ALTERNATIVE DI RIDUZIONE E DI GESTIONE DEI MATERIALI DI SCARTO incentrate sul modello RIFIUTI ZERO cosi' come diffuso in un numero crescente di realtà internazionali che vanno dalla California e da diversi stati degli USA all'Australia, al Canada, alla nuova Zelanda, all'Inghilterra ed ora anche all'Argentina.

Ambiente: No al Decreto delega ambientale

Inviato da Andreagan di 19 Mag 2006
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Inquinamento e rifiuti

"È grave per me questo lungo silenzio dell’Unione sul Decreto Legislativo del 10 febbraio 2006, la cosiddetta Legge Delega in campo ambientale (L. 308/04). Respinta la prima volta da Ciampi ma poi da lui firmata il 3 aprile questa legge è entrata in vigore il 29 aprile. Dopo la firma di Ciampi è calato un silenzio quasi totale su questa legge che costituisce un vero “terremoto ambientale”. - "Questo Decreto Legge che viola più volte il dettame costituzionale, disattende importanti normative comunitarie, ignora i risultati di numerose commissioni di indagine". - appello all'Unione di Alex Zanotelli da Napoli.

Ambiente: Bando del Premio Ecologia Laura Conti

Inviato da Andreagan di 14 Gen 2006
Argomento: Ambiente e sostenibilita'

L'edizione del 2005 ha avuto un notevole successo, sia di partecipazione (ben 232 tesi giunte) sia di diffusione nella carta stampata e in internet (la vincitrice è intervenuta in un noto programma di Rai 3 nonchè nella stampa nazionale e locale), rivelandosi un ottimo strumento per valorizzare e far conoscere ottime ricerche di neolaureati. Nel sito web www.ecoistituto-italia.org nella specifica sezione sono già on line i titoli delle tesi di laurea che hanno partecipato a tutte le edizioni, nonchè il bando della settima edizione del premio.


Ambiente: Lilliput Val Sangone aderisce al NoTav Day

Inviato da Andreagan di 11 Nov 2005
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Mobilita'

La RETE LILLIPUT Nodo Val Sangone e dintorni aderisce e partecipa alla marcia Bussoleno-Susa del 16 novembre contro il progetto Tav/Tac Torino-Lione


Ambiente: Al via la quarta edizione della Settimana dell'Impronta Ecologica e Sociale.

Inviato da violi di 06 Giu 2005
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Impronta ecologica e sociale

Numerose le iniziative in programma a Milano dal 6 al 12 giugno 2005.

Ambiente: Rifiuti: a Treviso risultati straordinari per il porta a porta

Inviato da ufficiostampa di 03 Mar 2005
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Inquinamento e rifiuti

Riduzione della tariffa del 10% sulla bolletta

Ambiente: A Roma la prima struttura che usa 100% energia verde

Inviato da ufficiostampa di 02 Mar 2005
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Energia

L'Auditorium di Roma sarà la prima struttura pubblica in Italia alimentata da energia proveniente esclusivamente da fonti rinnovabili.

Ambiente: M'illumino di meno - 1° giornata nazionale del risparmio energetico

Inviato da violi di 03 Feb 2005
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Energia

La Rete di Lilliput aderisce alla 1° giornata nazionale del risparmio energetico M'ILLUMINO DI MENO, lanciata da Caterpillar per il 16 febbraio 2005.

Ambiente: MILANO - 2 novembre 2004 – Il calcolo dell'impronta ecologica a scala locale

Inviato da pode di 25 Ott 2004
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Impronta ecologica e sociale

MILANO - 2 novembre 2004
Il 2 mattina a Milano si terrà un incontro per esperti che intendono far parte o che già fanno parte (come Rete Lilliput) del Global Footprint Network, la rete che ha lanciato Wackernagel per standardizzare il calcolo dell'Impronta ecologica e favorire lo scambio di informazioni tra operatori del settore.

Ambiente: Bologna – 30/10 – Corso per la sostenibilita' con M. Wackernagel

Inviato da pode di 25 Ott 2004
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Impronta ecologica e sociale

Il 30 ottobre a Bologna si terrà un corso orientato a tutti gli attivisti ed
interessati che intendono utilizzare l'impronta ecologica per cercare di
rendere meno insostenibile il nostro stile di vita migliorando la loro
capacità di motivare altri al cambiamento.

Ambiente: SAVONA - Venerdi' 29 ottobre 2004 – Incontro sull'impronta ecologica

Inviato da pode di 25 Ott 2004
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Impronta ecologica e sociale

SAVONA 29 ottobre 2004 ore 15.30
Nell'ambito del Festival della Scienza, l'iniziativa prevedera' un intervento di M. Wackernagel ed interventi di studiosi italiano impegnati nel calcolo dell'impronta ecologica a livello locale.

Ambiente: ROMA - Giovedi' 28 ottobre – L'impronta ecologica nelle regioni italiane

Inviato da pode di 25 Ott 2004
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Impronta ecologica e sociale

Ore 9, Biblioteca del CNEL - Via Davide Lubin 2 - Roma

Convegno Nazionale di presentazione della ricerca
"L'impronta ecologica delle regioni dell'obiettivo del QCS 2000/2006" Un
contributo per valutare lo sviluppo sostenibile

info 06 / 85 83 17 91 - 85 35 65 95 r.runza@wwfrp.it
Segnala l'articolo Vers. stampa

Ambiente: CATANIA - Mercoledì 27 ottobre giornata sull'impronta ecologica

Inviato da pode di 25 Ott 2004
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Impronta ecologica e sociale

CATANIA - Mercoledì 27 ottobre:
ore 11.00
L'IMPRONTA ECOLOGICA, INDICATORE GLOBALE DI SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE
ore 16.00
L'IMPRONTA ECOLOGICA
Come ridurre l'impatto dell'uomo sulla terra


Ambiente: Impronta ecologica: tour italiano di Wackernagel 26/10 - 2/11

Inviato da pode di 25 Ott 2004
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Impronta ecologica e sociale

In occasione del passaggio di Mathis Wackernagel in Italia organizzato dalla Rete Lilliput, saranno organizzati vari incontri di vario livello per approfondire il concetto e l'impiego dell'impronta ecologica, indicatore aggregato di cui Wackernagel e' inventore. Questo indicatore permette in modo molto immediato di relazionare i consumi di beni e servizi di un individuo, di una popolazione, di un'azienda (nonche' quelli necessari alla produzione di qualunque bene e servizio) con la quantita' di terreno fertile necessario a produzione e smaltimento, e di metterlo - ad esempio - a confronto con la quantita' di terreno fertile effettivamente a disposizione della comunita' localmente o di confrontare il "costo" ambientale di diversi beni o stili di vita.

Ambiente: La Russia ratifica il protocollo di Kyoto!

Inviato da pode di 30 Set 2004
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Cambiamenti Climatici

Il governo della Russia ha approvato stamattina il protocollo di Kyoto e ha chiesto al parlamento di ratificarlo.
Nota: Notizia diffusa da Interfax in mattinata, dati numerici sulle emissioni dall'editoriale di G. Silvestrini su QualEnergia n.4, ottobre-dicembre 2003

Ambiente: Ogm e Ue: una notizia buona e una cattiva

Inviato da Andreagan di 10 Set 2004
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Agricoltura - Organismi geneticamente modificati - biotecnologie

Ieri la Commissione ha approvato la commercializzazione delle prime sementi geneticamente modificate, di cui sarà permessa la coltivazione e la vendita in tutti i 25 paesi dell'Unione. Si tratta di 17 varietà di semi di mais sviluppate dalla Monsanto che sono entatre a far parte del catalogo comune europeo delle sementi.

Ambiente: ACQUA, carovana italiana a Mostar

Inviato da saralo di 19 Lug 2004
Argomento: Campagna per il contratto mondia

In occasione della inaugurazione del ponte di Mostar che avverrà nella giornata del 24 Luglio 2004, il Comitato italiano ed il CEVI assieme ad una seri di altre associazioni, hanno deciso di dar organizzare alcuni eventi a Mostar ed in particolare di far partire dall'Italia una carovana italiana che prevede la partenza da Udine di alcuni Pulman di persone interessate a partecipare alle iniziative di Mostar.

Ambiente: Lilliput scrive a Prodi. L'UE non deve finanziare il nucleare nell'Europa dell'Est!

Inviato da ufficiostampa di 17 Mar 2004
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Energia

Mail bombing sul Presidente della Commissione Europea per chiedere che l’Euratom non finanzi la costruzione della centrale nucleare di Cernavoda in Romania

Ambiente: E noi italiani?

Inviato da violi di 15 Gen 2004
Argomento: In Movimento / Pubblicazioni

Le responsabilità italiane nella costruzione e nel finanziamento dell’oleodotto Baku-Tbilisi-Ceyhan nella regione del Caspio. Il primo libro della Campagna per la riforma della Banca mondiale aderente alla Rete di Lilliput.

Ambiente: Una risata per cambiare il clima

Inviato da violi di 06 Dic 2003
Argomento: Nonviolenza / Gruppi di Azione Nonviolenta

Zanzare, cammelli, bagnanti, ombrelloni: così Milano tra dieci anni? La mattina di sabato 6 dicembre '03 i GAN (Gruppi di Azione Nonviolenta) hanno raccontato a modo loro come potrà cambiare il mondo se Russia e Stati Uniti non firmeranno il protocollo di Kyoto.

Ambiente: Rete Lilliput lancia la settimana dell'Impronta ecologica e sociale.

Inviato da violi di 27 Apr 2003
Argomento: Ambiente e sostenibilita' / Impronta ecologica e sociale

In occasione della giornata mondiale per l'ambiente del 5 giugno, Rete Lilliput - dal 31 maggio all'8 giugno - lancia la seconda settimana nazionale dell'impronta ecologica allo scopo di informare e sensibilizzare i cittadini rispetto al peso che le nostre società hanno sull'ambiente. L'appuntamento servirà anche a diffondere la conoscenza dei mezzi esistenti per risparmiare energia e usare meglio le risorse.

Ecologia su Peacelink